Ricetta della felicità…

Sono sparita per qualche giorno, ma vi garantisco che ho un ottimo motivo… 

Ho creato, insieme a mio marito, la produzione più importante della mia (della nostra!) vita…

Il 27 Dicembre alle 23.20 ho dato alla luce il nostro piccolino, e vi posso garantire che non potrei essere più felice! Ecco perché il titolo “ricetta della felicità”, perché non penso che al mondo potesse esserci una cosa più bella del diventare mamma, e papà ovviamente!

Non sparirò, avevo preparato delle ricettine da postare e ripartirò nei prossimi giorni, adesso vado a coccolarmi un po’ i miei ometti, mi godo questi giorni con loro!

A presto!

Mrs. Pepper

Annunci

3 Comments

  1. Tesoro che bella notizia!!!!! Questa si che è una bella sfornata!! Come si chiama? Quanto pesa? Ha i capelli? Come stai tu? Fammi sapere se hai bisogno di un supporto… diventare madri è la cosa più bella del mondo ma anche la più stancante e talvolta frustrante (non sempre quei cosini fanno quello che dicono i pediatri!!). Ti abbraccio forte forte fortissimo di più. Un bascio a te e al pupo!

    1. Ciaooo!!! 🙂 Innanzitutto grazie! il piccolino si chiama Alessandro, è un fagottino di 3,360 kg e si, ha i capelli, non tantissimi ma castani! Io mi sto riprendendo piano piano, il parto è stato MERAVIGLIOSO (santa epidurale!), è il dopo che è stato terrificante (una marea di punti…ancora molto doloranti…) e un post anestesia per punti da dimenticare… ma non importa, ora che ho il mio ometto il dolore non lo sento nemmeno.,.. ora bisogna che io e mio marito prendiamo i nuovi ritmi, anche perché il piccolo furbetto ha scambiato il giorno con la notte, e l’allattamento non è per niente facile… devo imparare ancora tante tante cose…se hai qualche consiglio sono bene accetti!!!! Un bacione anche a te!!!!

  2. Il primo consiglio che ti do è quello di lassà perdere la casa e il resto e “seguire” nei limiti del possibile i ritmi di sonno del piccolo: se ci riesci dormi quando lui dorme (anche se non è facile, fallo!)… Poi l’allattamento è una delle cose più difficili al mondo: ognuno ti dirà la sua, il bimbo magari calerà un pò e ci sarà l’ala tradizionalista che ti dirà di non dargli l’aggiunta, l’ala progressista che invece ti guarderà storto se non gli metterai un biberon in bocca… Tanta, tanta, tanta pazienza…. Ma proprio tanta. Un pò di dolore al seno lo puoi evitare con l’olio VEA che per il bambino non è tossico, quindi eventualmente puoi metterlo e subito dopo allattarlo… Personalmente mi ha salvata! Ti bascio e ancora in bocca al lupo per questa splendida avventura… e benvenuto Alessandro (Matilde se fosse stata maschio sarebbe stata Alessandro, protettore degli uomini)!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...